Topics

Sanità in Rete

Advice on the application of the Medicrime Convention in the context of Covid-19

Con l’emergenza Covid-19 sono emersi o si sono intensificati diversi fenomeni criminosi, tra questi, oltre ad un forte accentuarsi degli attacchi cyber, si sono riscontrati diversi casi di fabbricazione, fornitura od offerta di materiale medico contraffatto o non autorizzato, la maggioranza dei quali è avvenuta nel Cyberspace, rendendo questi reati particolarmente difficili da prevenire e ostacolare. Un importante strumento per il contrasto di questi comportamenti criminosi è dato dalla Convenzione del Consiglio d’Europa Medicrime di Mosca del 28.10.2011 (sottoscritta ma non ancora ratificata dall’Italia), la quale consentirebbe di fornire una più efficace risposta a tali fenomeni, con la previsione di sanzioni per chi fornisce o vende online medicinali contraffatti o non autorizzati, nonché per gli acquirenti che utilizzino illegalmente i siti internet per approvvigionarsi di farmaci non autorizzati e la creazione di avvisi mirati agli utenti che visitano i siti di e-pharmacy non autorizzate. In un parere dell’8 aprile 2020, il Comitato Medicrime mette in guardia contro l’aumento del rischio, in questi tempi di carenza, della vendita di prodotti medici falsificati: medicinali, dispositivi medici, maschere protettive e test di screening rapido, che possono rivelarsi inefficaci o pericolosi per chi li utilizza.

With the Covid-19 emergency, a number of criminal phenomena have emerged or intensified, among them, in addition to a strong outbreak of cyber attacks, there have been several cases of manufacturing, supplying or offering counterfeit or unauthorized medical equipment, the majority of which occurred in Cyberspace, making these crimes particularly difficult to prevent and hinder. An important tool to combat these criminal behaviours is the Convention of the Council of Europe Medicrime of Moscow of 28.10.2011 (signed but not yet ratified by Italy), which would provide a better response in relation to these phenomena, with the provision of penalties for those who supply or sell counterfeit or unauthorised medicines online, as well as for those who illegally use websites to obtain unauthorised medicines and the creation of targeted alerts to users who visit unauthorised e-pharmacy websites. In an opinion of 8 April 2020, the Medicrime Committee warns against the increased risk, in these times of shortage, of the sale of falsified medical products: medicines, medical devices, protective masks and rapid screening tests, which may prove ineffective or dangerous for users.

Il decreto ha lo scopo di definire le procedure per l’interconnessione a livello nazionale, nell’ambito del NSIS (Nuovo sistema informativo sanitario del Ministero della salute, gestito dalla Direzione generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica) dei sistemi informativi su base individuale del Servizio sanitario nazionale, anche quando gestiti da diverse amministrazioni dello Stato. Per ogni paziente, identificato con un codice univoco nazionale, sarà possibile ricostruire il relativo percorso sanitario.

The Decree defines the procedures for interconnecting, at national level, the information systems, on an individual basis, of the National Healthcare System within the NSIS (the New Health Information System of the Ministry of Health), even when data are managed by several healthcare facilities. Every patient will be identified by a national unique code so it will be possible to reconstruct his health-history at the national level.

×