Il Progetto

Il Progetto

Il progetto “Univr Fashion Week” (565055-EPP-1-2015-1-IT-EPPJMO-MODULE) è co-finanziato dall’Unione europea come Modulo Jean Monnet 2015-2018 nell’ambito del Programma Erasmus+ in quanto rientrante tra gli obiettivi dell’Unione europea.
Il progetto prevede la realizzazione di tre edizioni della Summer School sull’industria della moda nell’Unione europea, in cui si affrontano tematiche attinenti al settore della moda da un punto di vista prevalentemente economico e giuridico, integrata da attività scientifiche di approfondimento, quali conferenze, raccolta di materiali didattici, newsletter, open access papers e policy brief.

Il progetto mira a stimolare e facilitare l’interazione tra la formazione accademica e la realtà imprenditoriale.

 Obiettivi

Il progetto “Univr Fashion Week”, attraverso la realizzazione della Summer School e delle attività scientifiche ad essa collegate, mira innanzitutto a favorire l’ampliamento delle conoscenze di diritto dell’Unione europea.

La scelta di trattare gli aspetti giuridici ed economici dell’industria della moda permette un approfondimento di temi che, per un verso, sono direttamente regolati dalle normative sovranazionali, e, per altro verso, ne sono solo in parte influenzati, dando modo di sviluppare percorsi di studio innovativi secondo un approccio multidisciplinare. Ciò, inoltre, consente di espandere gli ambiti di ricerca del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Verona, nonché di consolidare le competenze e l’esperienza professionale del team docente della Summer School con specifico riferimento ai temi selezionati.

In questo modo, il progetto si caratterizza per il suo “valore accademico aggiunto”.

Ulteriore finalità è poi quella di promuovere l’iterazione tra la formazione accademica e il mondo del lavoro, in particolare nella Regione del Veneto. Il coinvolgimento, a vario titolo nel corso di tutto il progetto, di docenti, professionisti legali ed esperti del settore della moda fornisce la possibilità di stabilire una proficua collaborazione del Dipartimento di Scienze giuridiche con la realtà imprenditoriale e lavorativa della Regione. Inoltre, come obiettivo di più ampio raggio, il progetto mira alla costruzione di un dialogo del mondo accademico con le istituzioni dell’Unione europea.

In questo senso, al termine dei tre anni, è prevista la realizzazione di un policy brief, che sarà pubblicato nell’apposita sezione sul sito del progetto. Il Policy brief raccoglierà i temi trattati nelle varie attività, con lo scopo di individuare i profili e le questioni nell’ambito dell’industria della moda su cui sarebbe auspicabile l’intervento del legislatore europeo.

Monitoring

Per assicurare il perseguimento dei predetti obiettivi è prevista un’attività di monitoring durante tutto l’arco del progetto.

Essa prevede la realizzazione di appositi questionari da sottoporre ai partecipanti alle attività svolte, ai fini dell’autovalutazione delle competenze acquisite, nonché dell’indicazione del proprio gradimento rispetto alle modalità di organizzazione e svolgimento degli eventi, favorendo così un loro coinvolgimento attivo sotto vari punti di vista.

Più precisamente, due sono i questionari previsti, da ripetersi per ogni anno di progetto e che riguarderanno distinte attività nel suo ambito:

  • il primo è relativo alla conferenza di presentazione del progetto e della Summer School;
  • il secondo riguarda invece lezioni e workshops organizzati durante la Summer School.

I risultati relativi ad ogni anno di attività saranno oggetto di successiva analisi da parte del Project Team. In questo senso, le indicazioni ricevute sono tenute in considerazione al fine di migliorare l’organizzazione delle successive edizioni degli eventi programmati, nonché di adattare i loro contenuti in base ai suggerimenti e alle proposte pervenute direttamente dai partecipanti.

A ciò si aggiunge la stesura di reports periodici (in lingua inglese) sui risultati ottenuti e le attività svolte. I reports sono suddivisi per anni (primo, secondo e terzo) e si riferiscono ai mesi:

  • settembre – dicembre, per verificare i primi mesi di attività;
  • gennaio – marzo, dopo la conferenza di presentazione;
  • aprile – giugno, dopo la Summer School;
  • luglio – agosto, al termine delle attività.

Tutti i reports sono reperibili a questa pagina.

×