Il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Verona è tra i 180 (su circa 800) dipartimenti universitari statali premiati dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca per lo sviluppo di un piano di ricerca d’eccellenza nel quinquennio 2018-2022.

Il progetto Diritto, Cambiamenti e Tecnologie, che ha ricevuto un sostegno finanziario di quasi 7 milioni di euro complessivi, si propone di migliorare gli standard di ricerca e potenziare i modelli innovativi di collaborazione scientifica, nonché, in via sperimentale, di didattica, in una prospettiva sempre più internazionalizzata e interdisciplinare, su tematiche di frontiera dove il diritto diventa protagonista. Il progetto propone un percorso di crescita delle conoscenze teoriche ed applicative teso a sviluppare la ricerca e la trasmissione dei risultati, per migliorare la capacità di governare i cambiamenti e affrontare le sfide giuridiche derivanti dalla tecnologia.

Sono quattro gli obiettivi scientifici del progetto:
1) una maggiore focalizzazione della ricerca e innovazione;
2) il conseguimento di una posizione di leadership della ricerca con riferimento al tema del progetto;
3) l’integrazione tra risultati della ricerca giuridica con il mondo produttivo (con particolare attenzione ad Industria 4.0), delle professioni, delle istituzioni e del terzo settore;
4) lo sviluppo d’intense reti di ricerca e progettualità trasversale che integrino le competenze delle scienze giuridiche in team di ricerca.

VAI AL SITO

×